Translate

COPYRIGHT

AUTORE DI TESTI E IMMAGINI:
MARTINA VERZASCONI BARONCHELLI

È SEVERAMENTE VIETATO (231.1 LEGGE FEDERALE SUL DIRITTO D'AUTORE E SUI DIRITTI DI PROTEZIONE AFFINI) LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (LDA) del 9 ottobre 1992
(Stato 1° gennaio 2011)
QUALSIASI TIPO DI RIPRODUZIONE INTERA O PARZIALE CON QUALSIASI MEZZO, SENZA IL CONSENSO PER ISCRITTO DA PARTE DELL'AUTORE E LA CITAZIONE DELLO STESSO.

31 gennaio 2015

La maleducazione non ha età

Per l'ennesima volta oggi ho avuto la conferma di quanto può essere maleducata la gente.
Dico maleducata per non dire ignorante, perché basterebbe usare una minima parte della materia grigia che madre natura ci ha messo in quella che si chiama testa per comprendere solo osservando determinate situazioni.
Mi sono recata oggi a Luino, a fare una passeggiata in città. Mi reco a Luino, nella vicina penisola per un motivo principale:
il cane dagli italiani viene vissuto in modo semplice e naturale, questo atteggiamento è da ammirare spero che non vada perso mai. Per intenderci: se il cane abbaia nessuno di chiede perché.
Al termine della passeggiata mi sono recata in una yogurteria per comprare la merenda a mio figlio.
Visto che Nyal è timoroso nei confronti degli estranei, e fa bene visto e considerato come sono gli individui ci sono in giro, ho lasciato mio marito, passeggino e Nyal fuori dalla yogurteria in un angolo tranquillo, io mi sono recata con Afrika all'interno del negozio.
Afrika non è un amante degli ordini ma dal momento che ho imparato a chiederle poche cose, queste le esegue senza batter ciglio. Mentre mi accingevo a pagare lei si trovava seduta accanto a me, un ragazzino si avvicina intenzionato ad accarezzarla, subito lo fermo e gli dico di non toccare mai i cani che non gli appartengono. Lui mi chiede scusa e mi dice: "volevo fargli annusare la mano". Ribadisco che è pericoloso avvicinarsi a cani che non si conoscono. Mi chiede scusa, allora forse in preda uno slancio "materno" gli dico, puoi accarezzarla ma non sulla testa. Il ragazzino gli ha fatto due carezze sotto il collo e poi si è allontanato.
Nel frattempo si avvicina una signora bionda, vestita all'ultimo grido sbraitando come una gallina: "anch'io ne ho uno..." e allunga la mano con gli artigli laccati di rosso piegandosi sopra la testa del mio cane.
Al mio "non si azzardi a toccare il mio cane" la signora si ferma e mi dice: "ma anch'io ne ho uno..."
Allora cara signora dovrebbe sapere che ai cani non piace essere toccati da tutti, soprattutto sopra la testa...
"ma il mio non dice niente..."
La mia si, quindi se vuole tornare a casa a raccontarlo si tolga e mi lasci passare.
...
Torno fuori da mio marito con un diavolo per capello, gli racconto l'accaduto e mi riferisce che la stessa signora aveva tentato lo stesso approccio anche con lui e Nyal.
Mi rivolgo alla signora in questione ma a tutte quelle persone MALEDUCATE, perché il 90% di voi, mi dispiace dirlo, fa parte della stessa branca della signora bionda di oggi, quando passa un cane e siete presi dall'irrefrenabile voglia di toccarlo, mettetevi una mano nel sedere male che vada vi guarderanno male ma tornate a casa ancora con la vostra mano!!!!
Il cane non è un giocattolo o un peluche morbido da palpare e strapazzare. Non mi stancherò mai di dirlo né di ripeterlo: il cane è un essere senziente che pensa riflette e agisce, non ne abbiamo né tantomeno avremo mai il controllo su di lui. Tutto quello che il nostro beniamino fa, lo fa per farci piacere. Ma troppo spesso ce ne dimentichiamo e come degli ingrati ce ne freghiamo delle sue necessità e dei suoi diritti e dei suoi desideri, del suo stato d'animo.
Tornando ad oggi: non me ne frega niente se anche voi avete un cane lupo cecoslovacco, se è grande il doppio del mio, se il vostro si fa mettere il rossetto e pitturare le unghie di rosso.
Ma voglio farvi solo una domanda per farvi riflettere: a voi farebbe piacere se mentre siete in giro a passeggio con il vostro partner qualcuno si ferma e vi dice: "cavoli che bel fondoschiena che ha... guarda che bello... guarda che muscoli tonici!" Magari poi si mette a palparlo...
Vi farebbe piacere?
Come minimo gli arriva un doppio ceffone, il primo dal vostro partner e il secondo da voi.
Ma l'educazione chi ve l'ha insegnata? Avete fatto un corso per corrispondenza?
No perchè alla luce dei fatti espressi sopra resto sempre più perplessa sulla società odierna, l'educazione che conosco io oggi sembra obsoleta, però in compenso sanno utilizzare perfettamente smartphone e quant'altro, sanno essere alla moda....
Tra meno di 50 anni l'essere umano morfologicamente sembrerà un mostro, avrà una testa piccolissima, visto il poco utilizzo del cervello e dei pollici di dimensioni smisurate per poter navigare meglio in Facebook.


Nessun commento:

Posta un commento