Translate

COPYRIGHT

AUTORE DI TESTI E IMMAGINI:
MARTINA VERZASCONI BARONCHELLI

È SEVERAMENTE VIETATO (231.1 LEGGE FEDERALE SUL DIRITTO D'AUTORE E SUI DIRITTI DI PROTEZIONE AFFINI) LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (LDA) del 9 ottobre 1992
(Stato 1° gennaio 2011)
QUALSIASI TIPO DI RIPRODUZIONE INTERA O PARZIALE CON QUALSIASI MEZZO, SENZA IL CONSENSO PER ISCRITTO DA PARTE DELL'AUTORE E LA CITAZIONE DELLO STESSO.

03 marzo 2015

Cronaca regionale

Con molta ammarezza leggo oggi su ticinonline questo annuncio.

http://www.tio.ch/News/Ticino/Cronaca/1021010/Cane-aggredito-la-proprietaria-sporge-denuncia

Ormai il danno è fatto, e probabilmente pagheremo tutti per la negligenza di questo proprietario.
Ma perchè capitano questi incidenti, se così vogliamo chiamarli?
Innanzitutto cominciamo con il dire che per comunicare l'uomo usa la bocca, il cane pure sebbene in modi diversi dai nostri.
Purtroppo oggi viviamo in una società in cui vogliamo avere tutto sottocontrollo, anche il cane.
Mi ricordo cosa mi disse Werner "se non sai affrontare e vivere questi cani, accontentati di vederli giocare in giardino".
Mi ricordo anche che al Wolfspark di Werner vedemmo un lupo con una ferita sul posteriore, probabilmente frutto di un morso disciplinatore.
Ma come funziona esattamente l'iter? Oggi ancora prima di scegliere un compagno di viaggio, ci informiamo su quale scuola dovrà frequentare per educarlo.
Lo step successivo è prendere il cane portarlo al campo e svuotarlo come un sacco dei rifiuti e riempirlo di ordini ed "educarlo" a seconda delle nostre necessità.
Io sono a favore dell'educazione, in quanto viviamo in un posto civilizzato e non in mezzo a un bosco, dobbiamo imparare a gestire tutte le situazioni, ma sono contraria a svuotare il cane e a privarlo dei suoi equilibri e di quegli istinti che lo caratterizzano, in quanto questo può portare solo e solamente gravi conseguenze.
Nel mio ultimo articolo ho specificato molto bene questo concetto.
I cani di oggi sono tutti purtroppo dei cani svuotati, sono cani che eseguono quello che il padrone gli dice, perché è così che gli è stato insegnato, ma vedo pochi cani che hanno fiducia nelle loro capacità e in quelle del loro compagno bipede, basta guardare come si approcciano tra loro, si avvicinano in modo diretto, magari con la coda alta e scodinzolando. Per un cane vero, come può essere un cane lupo cecoslovacco, questo comportamento è visto come un atteggiamento arrogante da disciplinare, le gerarchie esistono e sono ben disciplinate in un branco, qualora non vengono rispettate il soggetto viene rimesso al suo posto. Di solito prima del morso ci sono varie fasi di disciplina; ma noi svuotando il cane abbiamo inibito tutti questi comportamenti NATURALMENTE CORRETTI, a discapito nostro e del cane.
Quando mi recavo al campo dall'educatrice cinofila Katia Verza ho spesso visto baruffe tra cani, ho visto dei buchi, ma una volta terminata la baruffa e sistemati i ruoli tutto tornava nella norma.
Ho visto Nyal confrontarsi con un altro maschio, tante cerimonie per poi proseguire la passeggiata ignorandosi.
Ho visto Afrika avere uno scontro serio con un'altro clc femmina, terminato poi in un fossato.
Ho notato che spesso quando l'uomo interviene durante questi "diverbi" tra cani, succedono solo più danni, come pure urlare, otteniamo solo l'incitamento del cane, o mettere le mani in mezzo alle bocche per separarli.
Eppure ho visto sempre padroni e cani felici il cui rapporto si è evoluto in qualcosa di davvero straordinario.
Purtroppo non siamo più abituati ad assistere a delle discussioni tra cani, al primo ringhio li sopprimiamo e li classifichiamo: "ingestibili".

Allora come si può fare per evitare che delle banali baruffe, perchè un cane come un cane lupo cecoslovacco può arrivare a ferire seriamente un'altro cane?
Spesso mi sono posta queste domande, ma a parte la mia riflessione iniziale non posso dire di essere giunta a una soluzione o una risposta. Forse perché di risposte non ce ne sono.
Posso solo dire dire che secondo la mia esperienza ho sviluppato la seguente riflessione:
come ho già detto e ripetuto all'infinito cane è un animale che pensa riflette e agisce di conseguenza, noi non ne siamo e non ne potremo mai essere padroni.
Svuotarlo ed educarlo come vogliono tutti fare oggi, lo riempiamo di concetti che non gli appartengono diventando così una bomba ad orologeria. I suoi equilibri e le sue gerarchie vengono stravolte. Questo è a mio avviso molto pericoloso, il cane possiede nel suo DNA di cane quelle qualità che gli permettono di vivere e relazionarsi in modo corretto con i suoi cospecifici e non, togliendogli queste qualità non ci sarà più la premessa per vivere in modo sereno.
Infine credo che sia importante fargli fare più esperienze possibili, arricchendo il suo bagaglio in modo tale che qualora si presenti una determinata situazione lui sappia come reagire.
I cani svuotati sono bombe innescate, perchè vero faranno esattamente quello che gli diranno, ma sono anche delle enormi botti che si riempiono piano piano senza che noi ce ne accorgiamo, di conseguenza quel giorno che la botte sarà piena o che il cane si alzerà con la zampa sinistra, oppure sfuggirà al nostro controllo, non sarà più in grado di comportarsi correttamente, potrà fare danni come il soggetto descritto nell'articolo, come pure potrà incorrere in conseguenze come il cane rimasto ferito nell'articolo.

Infine un'altro aspetto da non sottovalutare è la selezione del cane, spesso la voglia di far soldi, soprattutto in periodi di crisi come questi porta le persone a fare non solo accoppiamenti rischiosi, ma le cucciolate vanno seguite in un determinato modo, i primi mesi sono importantissimi per un cucciolo, eppure questo aspetto è sempre spesso sottovalutato dagli allevatori e dai neoproprietari.
Un cane non è uno svago, un cane è un impegno, è come un bambino che va seguito costantemente, va educato ma non schiacciato o plasmato a nostro piacimento.

C'è una cosa che però non mi spiego, del labrador che ha morso il polpaccio alla mia vicina qualche tempo fa... nessuno ha mai scritto nulla, del cane lupo cecoslovacco che ha aggredito un'altro cane allora va assolutamente divulgato. Alla fine l'ignoranza trova sempre modo per gettare il suo seme gettando scompiglio e falsi miti.

Nessun commento:

Posta un commento