Translate

COPYRIGHT

AUTORE DI TESTI E IMMAGINI:
MARTINA VERZASCONI BARONCHELLI

È SEVERAMENTE VIETATO (231.1 LEGGE FEDERALE SUL DIRITTO D'AUTORE E SUI DIRITTI DI PROTEZIONE AFFINI) LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (LDA) del 9 ottobre 1992
(Stato 1° gennaio 2011)
QUALSIASI TIPO DI RIPRODUZIONE INTERA O PARZIALE CON QUALSIASI MEZZO, SENZA IL CONSENSO PER ISCRITTO DA PARTE DELL'AUTORE E LA CITAZIONE DELLO STESSO.

30 agosto 2015

Video: Arya Stark, Arendel, Adoring Drogon, Ablaze Smaug, Aglow Viserion e Aegon Targaryen

video

Come promesso ecco il video dei nostri cuccioli. È incredibile quanto sono cresciuti in fretta, mi sembrava ieri di stare in cassa parto con la mia Afrika, e mi sembra trascorso un attimo da quando ho tenuto tra le mani per la prima volta la prima lattina di chinotto: Arya Stark...
che avevo paura di fargli del male quando li spostavo in cassa parto.
Insomma il tempo trascorre velocissimo e questo video raccoglie solo alcuni dei singoli istanti che ci hanno regalato, tutto il resto è ben chiuso nel nostro cuore.

Buona visione

24 agosto 2015

12° settimana. Le lattine di chinotto in partenza. Arya Stark Tratto dal Lupo & Ablaze Smaug Tratto dal Lupo

Questa appena trascorsa è stata l'ultima settimana che ho trascorso con i miei Draghetti.
Ho notato che in queste due settimane si sono legati moltissimo a noi.
Se mai farò un'altra cucciolata cercherò di non tenerli oltre le 10 settimane. Perchè da un lato è si utile per loro, in quanto ricevono un sacco di imprinting, ma dall'altro lato il legame con noi si solidifica e si intensa maggiormente rendendo così più doloroso la loro partenza (almeno per me).
Al termine di questa meravigliosa esperienza posso solo dire che riconfermo le mie osservazioni fatte durante queste 12 settimane con loro.
Quest'ultima settimana è stata particolarmente impegnativa sotto tutti gli aspetti, ma quello che destato maggiore preoccupazione è stato Aegon Targaryen, in quanto ha pensato bene di farsi pungere da insetto (si presume un ape). Solo il mio tempismo e un immediata flebo al cortisone è riuscita a scongiurare il peggio.
Credo che non smetteranno mai di mancarmi, non passa giorno che non mi chieda come starà Viserion, cosa starà facendo Drogon e cosa starà pensando Aegon Targaryen.

Adesso vi chiederete di Arya Stark e Smaug.
Dopo tante riflessioni, dopo tanti interrogativi avevo deciso che sarebbe stata la ribelle Arya Stark a restare nel nostro branco, mi ero messa il cuore il pace: ogni scelta implica una rinuncia, in questo caso sarebbe stato Smaug.
Forse il destino ci ha messo lo zampino, e il compagno di Smaug ha preferito aspettare prima di viaggiare con un cane lupo cecoslovacco.
Così ci siamo trovati sommersi di richieste per Smaug. Ma nessuno era veramente interessato a Smaug come cane; ma erano interessati a Smaug come possibile fonte di guadagno, o per la sua bellezza. Per l'amor del cielo, anch'io mi sono avvicinata a questa razza per la sua bellezza, ma non deve essere l'unico criterio di scelta, un cane lupo cecoslovacco lo devi sentire, lo devi vivere ogni giorno, devi condividere tutto con lui, perchè solo così si creerà quel legame che nessuno potrà mai sciogliere.
C'erano persone fidate alle quali avrei affidato Smaug ad occhi chiusi, ma per loro non era ancora tempo di correre con lui. Così dopo lunghe riflessioni abbiamo deciso di tenere Smaug con noi, in modo diverso.
La priorità era di tutelare Smaug da gente senza scrupoli, non ci importava se ci avessimo rimesso in denaro, ma il benessere dei cuccioli veniva al primo posto.
Smaug non vivrà fisicamente con noi, o almeno non sempre, ma starà con una persona di fiducia, di famiglia.
Sulle carte però Smaug rimarrà a tutti gli effetti un cane appartenente al branco Tratto dal Lupo.

La mia amica Valentina Ionescu mi disse una volta: "dove mangiano tre, mangiano anche quattro..." ed aveva ragione Valentina (che ringrazio qui pubblicamente).

Ma partiamo con ordine. Questo fine settimaan appena trascorso siamo partiti per portare le ultime due lattine: Drogon e Aegon dai loro nuovi compagni.
Come è nostra consuetudine ormai, siamo partiti tutti quanti insieme. Dopo che l'allarme di Aegon era rientrato, si trattava di preparare le ultime cose, anche se io ho temporeggiato fino all'ultimo. Siamo stati a fare il richiamo del primo vaccino, ne ho approfittato per farli visitare tutti ancora un'ultima volta. Tutti erano sani, equilibrati, socievoli e non presentavano nulla di anomalo.

Durante il viaggio abbiamo fatto tappa a Parma da Paola e Jo. Per chi non li conoscesse, Paola e Jo sono stati i compagni di avventura del magnifico Namanaslù, papà della mia Afrika nonchè folletto del vento. Uno dei cani più belli che ha contribuito ad arricchire il pool genetico della razza. Nama era innamorato della sua Paola, purtroppo un bruttissimo male gli ha messo le ali prematuramente. Fermarci da Paola è stato semplicemente stupendo, nei suoi occhi e in quelli di Jo ho visto gioia pura nel abbracciare i nostri Draghetti. Sapere di aver portato un po' di gioia e la consapevolezza che si può tornare a sorridere mi ha fatto immensamente piacere. Paola e Jo sono due persone straordinarie, la loro sincera amicizia la serberò per sempre nel mio cuore. Come pure le prelibatezze che ci hanno cucinato.

Ho trascorso un intero week-end a chiedermi dove trovare il coraggio per vendere tutto e trasferirmi in mezzo a quelle bellissime colline di Parma, o alle montagne e boschi Toscani. Per la prima volta dopo tanto tempo ho liberato tutti i miei lupi senza patemi d'animo che qualcuno potesse multarmi, o giudicarmi.
Per la prima volta dopo tanto ho potuto far correre i miei lupi nei boschi e nei prati senza incontrare anima viva. Per la prima volta dopo tanto tempo ho visto Nyal e Afrika sorridere mentre correvano nella natura.
Per la prima volta nessuno li ha giudicati, troppo attivi, troppo disobbedienti, troppo clc.
Ah... giusto una nota, solo perchè vorrei togliermi qualche sassolino dalle scarpe, per gli esperti in cinofilia, che a suo tempo avevano dipinto il futuro della mia famiglia e dei miei cani, come un totale fallimento; vorrei far notare che nonostante i miei cani fossero liberi in mezzo alla natura, sono sempre tornati al mio richiamo, non hanno mangiato nessuno nè tantomeno aggredito qualcuno.
Ma questo è sicuramente dovuto al fatto che non anno alcun legame con me...
C'è un detto che mi sento di utilizzare qui: "ai matti si da sempre ragione".

Tornando alle bellissime terre Toscane, forse un giorno... chi lo sa, faremo questo colpo di testa.
Dopo aver fatto tappa da Paola e Jo, dove il tempo è trascorso troppo velocemente, siamo ripartiti in quel delle 5 terre. Abbiamo raggiunto Fabio e la sua bella famiglia.
Quando ho visto dove Drogon sarebbe vissuto mi sono sentita felice per lui.
Fabio e la sua famiglia hanno un bed and brekfast, vivono in mezzo a tantissima terra, circa 4000 metri di uliveto.
Fabio è una persona che, se non esistesse, bisognerebbe inventarla. È semplicemente eccezionale.
Siamo rimasti ospiti di Fabio per cena, e anche qui ringrazio sia lui che la sua famiglia per l'ospitalità e le ottime leccornie che ci hanno preparato e fatto gustare.
L'atteggiamento di Drogon mi ha lasciata di sale. Drogon sembrava aver capito che li sarebbe stato il suo posto. Ha seguito sin da subito Fabio, come se avesse compreso che era lui ora il suo nuovo compagno di viaggio.
Come per Viserion, salutare Drogon è stato difficile per me. Ma so che con Fabio starà bene, in lui ho visto un amore sconfinato per Drogon, ho visto la voglia di vivere con il suo cane... e questo ha in parte facilitato la nostra partenza.
Dire arrivederci a Drogon è stato strano. Lui è venuto a salutarmi, stava andando in mezzo agli ulivi, l'ho chiamato ed è venuto a salutarmi come per dirmi: "dai, vedrai che andrà tutto bene, questa è ormai casa mia..."

Abbiamo alloggiato in un agriturismo in mezzo alla natura. E la cosa che mi ha colpito un sacco è stato il mattino successivo, quando la titolare dell'agriturismo mi disse: "ma li lasci pure liberi i suoi cani... qui in questi campi, è tutto nostro, non ci sono problemi".
Per me che sono abituata a vivere in mezzo alle regole, dove anche per andare in bagno hai bisogno di un permesso speciale, questa affermazione mi ha fatto piuttosto specie.

Dopo aver lasciato correre un po' i cani, ci siamo avviati verso la casa di Antonella: in Toscana.
Antonella, al contrario di tutti le altre mille mila persone che sono passate da noi in queste 12 settimane, non l'avevo mai vista. Quando la persona che doveva prendere Aegon ha rinunciato per motivi famigliari, tra le tante richieste Antonella mi era rimasta nel cuore, e quando la contattai per dirle che Aegon era ancora libero ci siamo sentite solo telefonicamente, ma sapevo che lei era la persona giusta per Aegon. Sono quelle cose che si sentono a pelle. Ci siamo sentite molto telefonicamente e per messaggio, ma non sapevo come fosse nè se mi sarebbe piaciuta.
Beh quando la vidi con Marco, posso dire che anche con loro non potevo scegliere una famiglia migliore per il mio Re.
Antonella ha viaggiato per 11 anni con il suo Miki, purtroppo di Miki ho potuto vedere solo le foto, perchè anche lui come tanti altri clc è volato via troppo presto. Ma mi è bastato vedere Antonella parlare di lui, vedere i suoi occhi mentre mi raccontava delle sue avventure con Miki, per capire quanto era speciale il loro legame.
Dire Arrivederci ad Aegon è stato ancora più doloroso, Aegon come ognuno di loro, era speciale.
Davide si è detto particolarmente stupito di come i cuccioli hanno seguito la loro nuova famiglia con facilità, come se sapessero che quello era il loro destino.
Il rientro è stato triste, ma nel contempo... liberatorio. Paola mi disse una volta che dovevo pensare che il mio era un regalo che facevo ai cuccioli, avere la possibilità di vedere e viaggiare nel mondo.
Ed è vero, sono molto felice di aver trovato persone così speciali come Fabio ed Antonella e Reto.
Grazie di cuore per avermi scelta, e per amare così tanto le mie lattine, grazie per avermi accolta con tutta la truppa a casa vostra, per la vostra ospitalità che non ho trovato in nussun'altra parte del mondo.
Io rimarrò sempre a vostra disposizione per tutta la durata della vita del vostro nuovo compagno d'avventura. Anche se credo che non ce ne sarà bisogno perchè da quello che ho visto, posso solo dirvi di continuare così. Vivete il vostro amico con semplicità e amore, i cani sono semplici come lo siete voi. Loro vivono per compiacervi e per amarvi.
Nè Drogon nè Aegon Targaryen hanno salutato i loro fratelli, Afrika e Nyal, come ha fatto Viserion l'8 agosto.
Ma entrambi quando siamo partiti sono andati ad annusare dove avevamo posteggiato la macchina, come per accertarsi se davvero eravamo partiti, dopo essersi accertati della nostra partenza sono però entrambi corsi dai loro nuovi padroni.

Quest'ultima parte la devo assolutamente scrivere, perchè è d'obbligo, tutto quello che ho scritto in queste 12 settimane non sarebbe stato possibile senza la collaborazione di tante persone.
Il primo grazie, va a mio marito a Davide, senza di lui non sarei riuscita a fare nulla di tutto di tutto il lavoro fatto con i cuccioli, grazie per la sua pazienza, per la sua collaborazione, per avermi sopportata e supportata... per tutto insomma.
Grazie anche al mio piccolo lupetto Gabriel,  grazie per essere stato paziente se a volte non ho giocato con lui, per aver sopportato senza lamentarsi più di molto l'irruenza dei cuccioli, per avermi aiutata quando mi serviva una mano, ma per la sua pazienza nel accompagnarmi in questa avventura. È ancora troppo piccolino per capire tutto, ma Gabriel è un bambino speciale!
Grazie infinite anche ai miei genitori per tutto l'aiuto che mi hanno dato quando siamo stati in montagna: mi hanno aiutato a seguire i cuccioli mentre dovevo fare la mamma, e hanno fatto i nonni quando dovevo seguire i cuccioli.
Grazie a tutti quelli che non mi hanno mai giudicata per le mie scelte, ma soprattutto grazie ai miei Amici più cari: Sabrina, Samuele, Sonja, Valentina e alcuni altri ancora, per la loro pazienza nell'aspettarmi in questi due mesi e mezzo e nel perdonarmi se li ho trascurati un po'. Grazie per avermi capita e compresa. La vostra è un'amicizia sincera e unica.
Un ringraziamento speciale va ai nostri amici Angela e Maurizio Vicedomini, fotografi professionisti, autori di diverse copertine dei dischi di Steve Hackett dei Genesis, che hanno messo a disposizione il loro tempo ed attrezzatura per farci delle foto a dir poco UNICHE E INEGUAGLIABILI. Siete riusciti a raccogliere l'essenza del mio branco, un giorno non tanto lontano, sono certa che Maurizio viaggerà con il suo cane lupo cecoslovacco. Grazie alla loro famiglia per essere stati con noi.
Grazie a Joanna con Bogdan e le figlie per averci ricevuto in Polonia e a per aver contribuito a creare queste cinque splendide lattine di chinotto.
Grazie al mio Veterinario Paul, per sopportarmi, con tutte le mie domande assillanti, i miei dubbi... Santo subito.... insieme a lui Silvia e Sara.
Grazie anche a chi in questi mesi è stato a casa mia a pulire, anche se non era tenuto a curarmi i cuccioli eppure lo ha fatto comunque senza dire nulla e senza chiedere nulla, mi ha aiutato a sistemare casa, e mi ha fatto da babysitting/dogsitting. Grazie anche a tutti voi.
Grazie a tutti coloro che in queste 10 settimane hanno cliccato "mi piace" sui miei articoli, li hanno condivisi, hanno esultato con me e hanno seguito le mie Lattine di Chinotto virtualmente o dal vivo, grazie mille siete stati stupendi!
Grazie a Paola, la compagna di Nama... perchè in queste 12 settimane mi ha ascoltata in silenzio, insieme mi ha fatto ascoltare in vento... che mi ha consigliata e consolata, ma soprattutto Paola è una di quelle persone che non mi ha mai giudicata.
Grazie a Cesare Moscatelli per avermi accolta nella sua cinofila con tutti i cuccioli e avermi permesso di concludere il ciclo di socializzazione dei miei popini.
Ma soprattutto, so che non lo leggerà perchè non è un'amante di internet, ma io ci tengo tantissimo farlo comunque qui pubblicamente, vorrei ringraziare e abbracciare Cinzia, l'allevatrice di Nyal e Afrika, perchè è grazie a lei, al lavoro che lei ha fatto prima di me, con i miei cani, che mi ha trasmesso questa passione unica e carnale per il cane lupo cecoslovacco, grazie per tutti i consigli, per avermi sempre coinvolta in questa tua passione, ma soprattutto è anche grazie lei se ho intrapreso questo cammino da allevatrice.

Il vostro branco Tratto dal Lupo
Gabriel, Davide, Martina, Nyal, Afrika, Arya Stark e Smaug

A voi qualche scatto e presto il video!


























15 agosto 2015

11° settimana Arya Stark, Drogon, Smaug e Aegon Targaryen

Come mi suona strano scrivere il solito resoconto senza includere Viserion. In questi giorni ed oggi ho ricevuto un paio di e-mail molto belle da Reto, nel quale mi scrive tutto il resoconto di questi giorni con il suo Viserion. Attraverso le parole e i racconti di Reto ho percepito tanta felicità e amore, così il vuoto che il mio piccolo Drago mi ha lasciato si è colmato.
Viserion si comporta molto bene, grazie a Reto che sta facendo davvero un ottimo lavoro con lui. Viserion sta imparando a sporcare solamente fuori, e fa già tutta la notte tranquilla senza svegliarsi per uscire.
Gioca molto con la sua compagna Duchessa, che lo ha colto sotto la sua "ala" protettrice. È molto vorace, ma questo per chi ha un clc sa che rientra nella norma.
Reto lo ha già portato da amici con altri cani, dove Viserion ha dato prova del suo equilibrio e tutti erano piacevolmente sorpresi e felici di averlo in giro. Ha nuotato con Reto nel fiume e si è spinto con lui fin nell'acqua alta, senza che gli venisse detto o forzato alcunchè. Questo sabato andrà a fare la sua prima lezione al corso cuccioli.
Reto è un amante della natura e quindi il tempo che ha lo dedica attivamente ai suoi cani per cui di tempo per navigare in internet ce n'è veramente poco, ma lo stesso si è ritagliato del tempo per scrivermi e tenermi aggiornata su Viserion, di questo glie ne sono immensamente grata.
Questa settimana abbiamo avuto diverse visite importanti.

Con le 4 lattine rimaste continuiamo il nostro lavoro, e questo sabato anche loro hanno partecipato al corso cuccioli presso la cinofila "da Pepe" di Cesare Moscatelli, che ringrazio di cuore per avermi accolta con tutta la truppa. Cesare ha trovato i cuccioli ben socializzati ed equilibrati. I cuccioli hanno potuto relazionarsi per la prima volta con tanti cani, di diverse razze, con i loro proprietari in un ambiente totalmente nuovo.

Questa settimana sono stati a farci visita Maurizio ed Angela con le loro nipoti, ho colto la palla al balzo per fare qualche foto, purtroppo quando esco con loro sono sempre presa tra i guinzagli e le foto passano in secondo piano.
Anche a loro va un grazie molto particolare e sincero, per aver trascorso un pomeriggio con noi e averci permesso di continuare il lavoro di socializzazione.
Maurizio ed Angela, come le loro nipoti, oltre ad essere due fotografi professionisti amano gli animali oltre misura quindi il pomeriggio insieme è trascorso troppo veloce.

In questi giorni è arrivato anche il nostro veterinario a trovarci, Paul con sua figlia Chiara. Paul è IL VETERINARIO, perchè oltre ad essere una persona molto empatica e paziente (e vi assicuro che per ascoltarmi bisogna essere mooolto pazienti), adora talmente tanto il suo lavoro da fare le visite di cortesia e sorbirsi un pomeriggio di cuccioli e cani, come se al lavoro non ne vedesse abbastanza.
Anche se l'obiettivo era quello di trascorrere un pomeriggio passeggiando, li ha comunque visitati e li ha trovati bene! Smaug non ha ancora messo il pelo da adulto. Il veterinario ha potuto constatare che pur essendo il più grosso e alto, rispetto ai suoi fratelli è un poco indietro con lo sviluppo, per cui mi ha detto di aspettarmi che diventerà un gigante.

Durante la passeggiata i cuccioli si sono lanciati nel fiume Ticino, contrariamente alle mie previsioni... loro della parola "pericolo" ci si poliscono i canini. Per fortuna grazie alla prontezza di Paul siamo riusciti a recuperarli. L'unico che è riuscito a cavarsela da solo senza aiuti è stato Aegon Targaryen, non avevo dubbi dal momento che si da piccolo si è dimostrato uno stratega provetto.
abbiamo visto i cavalli e i cuccioli li hanno guardati incuriositi. Buona la reazione alle bici, ai jogger agli estrani. Ho potuto constatare che Drogon avanza sempre sicuro, con il petto in fuori, poi arrivano gli altri a dare man forte: Arya a fare la ruffiana, poi Smaug tutto a ciondoloni e Aegon con quell'espressione intelligente come per dire: "e vabbè dai... se proprio insisti conosciamoci" che davvero a volte incute soggezione.

L'incontro con dei cani adulti è stato un successo per i maschietti, Arya invece ha alzato la cresta e ha abbaiato verso il cane estraneo. Questo suo atteggiamento denota insicurezza che poi scompare una volta che ha fatto conoscenza dell'altro. Drogon invece è curioso e sicuro e devo dire molto equilibrato. Smaug è Smaug, con la sua andatura da orso le orcchie a cuffietta e il sorriso stampato sul muso sembra dire: "son grande e grosso ma sono amichevole e non cerco scontri" e Aegon invece è accondiscendente.
La loro comunicazione è molto chiara e precisa, le loro posture e i loro movimenti del corpo parlano continuamente ed è un continuo scambio di informazioni tra loro e con gli altri. Questo lo ha notato anche Reto con il suo Viserion. Sono certa che anche Duchessa cambierà con il tempo, perché il linguaggio del cane lupo cecoslovacco è contagioso, l'ho potuto constatare e vedere in prima persona su Sira, la meticcia che abbiamo adottato dal canile.
Sira è arrivata da noi che aveva tre mesi appena, era una randagia trovata che vagava per la strada. Sira ha imparato velocemente le regole all'interno del branco, le gerarchie per le quali nutre un profondo rispetto, e a comunicare e giocare esattamente come un clc. Oggi Sira è una cagnolina equilibrata e viene gestita sempre senza guinzaglio, è riflessiva e molto intelligente e non ha alcun problema a relazionarsi con qualsiasi tipo di cane e razza.

Ma parliamo di loro.

Arya Stark, una vera lupa, furba e intelligente, in molte circostanze mi ricorda molto sua madre. Ha lo sguardo profondo e gli occhi gialli penetranti come quelli di sua mamma.
Arya risponde perfettamente al richiamo, abbiamo ogni tanto qualche discussione che si risolve sempre a mio favore. Arya sa perfettamente quando fa qualcosa che non gradisco. Arya ha il mantello molto scuro. È un soggetto vorace, molto attenta su tutto ciò che accade intorno a lei. Sa non farsi cogliere in flagrante da sua madre e da Nyal, ma quando viene castigata, non ci vanno leggeri. Arya in situazioni che non conosce è un po' insicura. È molto legata a noi.

Drogon, dopo Viserion è il più affettuoso e coccoloso. Drogon rimane tranquillo, è un soggetto fiero, consapevole, equilibrato. È molto vorace, ama il contatto con la gente. È molto, anzi fin troppo, amichevole con le persone e gli estranei. Drogon non fa particolari disastri, ha un mantello scuro, è ubbidiente e fedele. Quando mi guarda ho come l'impressione che butti all'infuori il suo petto. Lo vedo calmo e felice, e la cosa mi rallegra molto. Drogon è uno scavatore... la mia aiuola in giardino può confermarlo.

Smaug è in tontolone della cucciolata, viene castigato spesso per la sua negligenza e la sua leggerezza. Smaug è consapevole della sua potenza ma è tranquillo, cerca di ingraziarsi tutti, non si sa mai che un giorno queste amicizie possano tornare utili. Smaug è molto sensibile, ama molto il contatto con noi. dell'aspetto morfologico posso dire che il muso si è allungato, ma del mantello posso dire ben poco dal momento che ha ancora la lana da cucciolo. È un soggetto vorace, non mostra segni evidenti di possessività verso la ciotola, ma quando viene disturbato ringhiotta.

Aegon Targaryen ha aggiunto a quell'aria da "secchione" anche le rughette sulla fronte, così che risulta ancora più riflessivo e da una grande espressività al suo sguardo. Aegon, guardando alcune foto del nonno, mi ricorda molto Namaslù, il folletto del vento.
Aegon per ora è ubbidiente ed è intelligentissimo, è socievole con le persone. Dico che per ora è ubbidiente, perché Aegon essendo un cane molto saggio quando avrà acquisito consapevolezza e sapere, a mio avviso sarà meno incline ad eseguire gli ordini a vuoto. Antonella dovrà dimostrare di essere più saggia di lui e di avere più conoscenze di lui. Sono certa che grazie alla sua esperienza sarà perfettamente in grado di vivere Aegon come un compagno e saprà essere per lui la compagna giusta.
Aegon ha dato ancora una volta prova questa settimana di essere un cane intelligente, guadando i suoi fratelli con sufficienza quando cercavano il guado per risalire il fiume Ticino. Aegon non si è mai allontanato da me. Il mantello sulla schiena si sta scurendo. È vorace.

Tutti i cuccioli sono molto legati all'ambiente famigliare, ci cercano costantemente e vogliono stare con noi. Quando sono liberi insieme l'unione fa la forza e sono più indipendenti. Presi singolarmente invece sono molto diversi tra loro. Tutti sono socievoli e tutti si mostrano curiosi verso le novità e il mondo che li circonda. In tutti sono molto buone le manipolazioni.
Quando il mattino scendo dai cuccioli ho notato come sono "su di giri" e vogliono venirmi a salutare a tutti i costi, a volte anche con irruenza. Nyal e Afrika questo non lo permettono, non gli permettono di avvicinarsi a me per salutarmi, se prima non si sono calmati. Qualora assumano un comportamento troppo irruente vengono ripresi e rimessi al loro posto.
Apprezzo moltissimo questo prezioso aiuto che mi danno, altrimenti avrei molti più segni sulle gambe e sulle braccia.

La lezione al corso cuccioli è stata un successo, ed è stata strutturata come segue: un'attimo di socializzazione al guinzaglio, dove ognuno si occupa del proprio cane e si premia la tranquillità, poi il richiamo. Il gioco con tutti i cani, poi un piccolo percorso per solidificare il legame, poi nuovamente il gioco e il richiamo prima di tornare a casa. Eravamo in 10 cuccioli (compresi i miei 4) di età tra i 2 mesi a quelli un po' più grandini.
Era la prima volta che facevo il richiamo con così tanti stimoli, cani e distrazioni.
Arya Stark è tornata immediatamente, alla velocità della luce senza guardarsi in giro e senza esitazioni.
Drogon anche lui è tornato subito senza guardare cosa lo circondava.
Smaug, invece lui e la sua calma, si è fermato a salutare Drogon, poi a raccogliere un pezzetto di fegato caduto, poi naturalmente ci voleva la pausa pipì e poi è tornato da me.
Aegon anche lui è tornato senza esitazioni, ma si è fermato a salutare un cane da caccia prima di venire gioioso da me.

Cosa ho notato? Beh tutti hanno il loro carattere e tutti sono molto diversi l'uno dall'altro. Tutti comunicano in modo chiaro, non temono gli estranei.
Come ho già anticipato poc'anzi, Arya è a volte un po' insicura nei confronti degli altri cani, la sua insicurezza viene mascherata dalla cresta e dalla coda alta. Siamo noi i suoi punti di riferimento ed ha un legame molto forte. Prima di sciogliersi deve valutare la situazione, Arya non si prende rischi e le sue scelte sono ben ponderate. Arya è gentile con gli altri cani si avvicina rispettosa. Ha fatto il percorso molto bene.
Drogon, equilibrato, gioioso, curioso ma non invadente, non ama molto attendere ma diciamo che se ne fa una ragione. Drogon ha fatto il percorso ma non sarà mai un'amante del'agility.
Smaug è molto equilibrato, aspetta, non teme nulla e si relaziona molto ma molto bene con tutti, ha una comunicazione chiara. Sempre molto pacificatrice. Smaug fa tutto quello che gli si chiede, basta poter stare con qualcuno che gli dia attenzione.
Aegon è molto curioso e attento osservatore, gioca ed interagisce molto bene, ha fatto il suo percorso molto molto bene, è un po' impaziente.

Il mio stato d'animo è fondamentale per una buona riuscita del corso. Pochi giorni ancora e le ultime due lattine partiranno per il loro viaggio nel mondo.
Non so se smetteranno mai di mancarmi, credo che una parte di loro mi mancherà per sempre, perchè davvero ci ho messo tutto il mio cuore, la passione e la voglia di imparare da loro, e poi... perchè in fondo ogni lattina di chinotto è diversa dall'altra.

A voi qualche scatto


























08 agosto 2015

10° settimana Arya Stark, Drogon, Smaug, e Aegon Targaryen e... Arriverderci Viserion

Eccomi con il resoconto della 10 settimana dei miei piccoli Draghi, del mio Re e della Ribelle Arya Stark.
Come ho preannunciato nell'articolo precedente Viserion è partito oggi, ad esattamente 71 giorni dalla loro nascita (10 settimane).
Il mio Draghetto che arde (Aglow per l'appunto), devo dire che non è stato facile per me salutarlo.
Ma parliamo di questa ultima settimana con il branco completo.
Quest'ultima settimana ho ultimato il mio lavoro con loro. Posso ora confermare a tutti i proprietari dei cuccioli che tutti camminano ormai bene al guinzaglio, anche Viserion e Aegon che all'inizio sembravano un po' contrariati. Si comportano molto bene in città e in ambienti affollati e ricchi di stimoli. Per quest'ultima prova ho scelto il lungolago di Locarno polo turistico estivo, dove abbiamo incontrato cinesi, inglesi, italiani, svizzeri tedeschi, gruppi rapper, cani grandi e piccoli, anziani, bambini, biciclette, monopattini, cigni, papere... insomma di tutto un po'.
Tutti si sono comportati molto bene, naturalmente ha fatto un po' specie alla gente vederci in giro con tutti i cuccioli.
Tutti mostrano un carattere aperto, socievole e propositivo verso le novità e gli ambienti nuovi.
In tutti sono molto buone le manipolazioni, buona l'inibizione al morso, il richiamo anche è buono, ma questo lo sottolineo, il richiamo va lavorato sempre e rinforzato sempre durante tutta la durata della vita del cane.
Tutti sono abituati alla macchina, a stare nel box in caso mi assento per qualche commissione.
Ogni giorno di quest'ultima settimana ho lavorato singolarmente con ognuno di loro, uscendo in passeggiata, rinforzando qualsiasi comportamento positivo che mi proponevano.
Credo che ora il mio lavoro si sia concluso e ritengo di aver gettato delle basi dalle quali i nuovi compagni di viaggio potranno continuare a lavorare.

Di Arya Stark posso solamente confermare tutto quanto ho scritto di lei in queste settimane. È un cane deciso, capace di fare la cresta a 60 giorni e mettere in discussione le regole del branco, con le relative conseguenze. Arya è la copia di Afrika. Quando dissi che avrei voluto sempre avere un pezzetto di Afrika con me, beh Arya è il risultato dei miei desideri.
Arya è sicuramente una specialista, copre un rango medio alto. Arya ha una grande espressività

Drogon è affettuoso e coccoloso, confermo la mia idea del suo ruolo di cane beta. Drogon non si tira indietro dalle liti con i suoi fratelli fino a quando non ha rimesso ordine, o meglio quello che per lui è ordine. Drogon è un cane affidabile, è sicuro, mi incute calma e tranquillità. I suoi movimenti sono sicuri e decisi. Drogon parla con lo sguardo.

Smaug, beh lui è un soggetto inclassificabile, e va bene così non possiamo sempre sapere tutto di tutti. Smaug cambia a vista d'occhio, non ha ancora il pelo da adulto. Smaug è pigro e trascorre la maggior parte del suo tempo a dormire, o a ingraziarsi Nyal (che nel frattempo non perde un'occasione per sgridarli e rimetterli in riga). Smaug è buffo, ha bisogno del contatto con noi, ci cerca anche se stare in braccio dopo un po' si annoia e preferisce mettersi in un angolo a dormire naturalmente. Smaug le prende spesso dai suoi fratelli, ci sono dei momenti dove ha degli sprazzi in cui ha voglia di giocare e si ricorda di essere un clc e non un orso in letargo.

Viserion, sempre sorridente e simpatico, sono abbastanza certa del suo ruolo di numero. Viserion ama la famiglia, relaziona benissimo con tutti, gioca e da man forte quando serve aiuto. Viserion è un cane che ti guarda fiducioso.

Aegon Targaryen anche lui credo copra un ruolo medio alto se non il più alto. Aegon è davvero molto intelligente e furbo. Ha volte ha quell'aria un po' snob come se ce l'avesse solo lui (e di platino poi). Sa essere affettuoso carino e coccoloso come Arya.
Arya è a volte supponente, Aegon è invece intelligente e non lascia mai nulla al caso.

Afrika ha partorito cuccioli con un carattere e che ricoprono ruoli importanti.

Reto oggi non stava più nella pelle, ed è arrivato in anticipo per poter rivedere il suo Viserion. Con lui aveva Duchessa, il suo lagotto romagnolo. Reto si è intrattenuto con noi fino al primo pomeriggio, per poi partire verso la nuova avventura che lo aspetta.
Mi ero ripromessa di essere forte e che avrei salutato Viserion con il sorriso, purtroppo non sono riuscita a sorridere, ma quando ho visto Reto con la sua Duchessa, i loro sguardi complici, come Duchessa guardava adorante Reto, sono tornata serena perchè so che il mio cane starà con una persona che lo ama sinceramente e vuole crescere insieme a lui.
Viserion sapeva che oggi sarebbe accaduto qualcosa, prima di partire ha salutato i suoi fratelli, Afrika e Nyal che stranamente hanno accettato i suoi saluti affettuosi senza rimetterlo a suo posto. Credo che anche loro hanno fiutato qualcosa nell'aria.
Al mio rientro però non lo hanno cercato nè hanno dato segnali di insofferenza. È proprio vero che siamo noi che spesso umanizziamo a tutti i costi gli animali, forse per metterci la coscienza a posto e a volte per giustificare i tanti atti di egoismo nei loro confronti.

L'incontro tra Viserion e Duchessa è andato bene, si sono incontrati su territorio neutro.
Hanno comunicato e si sono messi d'accordo tra di loro senza alcun problema. Duchessa ha messo i puntini sulle "i", Viserion ha accettato il suo posto senza mettere in discussione nulla. Si è relazionato con lei in modo naturale e rispettoso. Gli insegnamenti di Afrika e Nyal in questo caso gli sono serviti.
Reto è una persona fantastica e sono immensamente felice che Viserion possa viaggiare con lui.
Sono rientrati a casa con il treno e Reto mi ha detto che è andato tutto bene è stato un viaggio tranquillo e i cani hanno dormito tutto il viaggio.
Sono molto curiosa di vedere come cresceranno insieme.
Spero di poter postare presto nuove foto del mio Drago fiammeggiante con i suoi nuovi compagni, per ora vi lascio con qualche scatto degli ultimi giorni.

Aegon e Drogon come ho già scritto in precedenza resteranno con noi fino al 22 di agosto, quando andremo a portarli dai loro nuovi compagni.
Arya e Smaug probabilmente resteranno con noi. Ma quando sarà il momento scriverò qualcosa di ufficiale. Fino al 22 agosto proseguirò con i miei resoconti settimanali così che Fabio ed Antonella saranno costantemente aggiornati sulla crescita e evoluzione del loro cane.