Translate

COPYRIGHT

AUTORE DI TESTI E IMMAGINI:
MARTINA VERZASCONI BARONCHELLI

È SEVERAMENTE VIETATO (231.1 LEGGE FEDERALE SUL DIRITTO D'AUTORE E SUI DIRITTI DI PROTEZIONE AFFINI) LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (LDA) del 9 ottobre 1992
(Stato 1° gennaio 2011)
QUALSIASI TIPO DI RIPRODUZIONE INTERA O PARZIALE CON QUALSIASI MEZZO, SENZA IL CONSENSO PER ISCRITTO DA PARTE DELL'AUTORE E LA CITAZIONE DELLO STESSO.

20 settembre 2016

Riflessioni dopo un anno e mezzo di lattine di chinotto.

È da qualche mese ormai che manco nell'aggiornare il mio blog.
Lavoro, gestione della famiglia e dei cani occupa gran parte del mio tempo, e quel poco che mi resta libero mi piace trascorrerlo diversamente.

La prima parte dell'anno è stata caratterizzata dalla corso obbligatorio per le 30 razze soggette a restrizioni. Questa volta, per motivi tempistici, non mi sono recata alla solita cinofila dove ho fatto anche il mio apprendistato, sono andata in un'altra cinofila dove vi erano prevalentemente rottweiler. Confrontarsi con altre realtà cinofile porta sempre nuovi elementi nella nostra visione del cane.
Il corso è stato intenso ed impegnativo: vuoi perché questa volta i cani da preparare erano due e per esercitarmi era necessario il doppio del tempo. Ma quello che è stato più faticoso per me è stato il mio approccio con loro. Ho riscontrato quanto tendiamo a "standardizzare" anche i cani: se con uno ho fatto così, funziona anche per gli altri.
Purtroppo invece questo modo di pensare invece porta spesso a incomprensioni tra i binomi.

Dall'ottenimento dell'autorizzazione le tempistiche per eseguire il test cantonale erano brevi. Avevamo 5 mesi di tempo per fare il corso e sostenere il primo test.
Alla fine ce l'abbiamo fatta, grazie anche al contributo e alla pazienza di mio marito e mio figlio.

Dopo aver superato il secondo test con Afrika qualche anno fa, credevo di aver imparato a tenere a bada la paura pre-esame. Eppure, nonostante il pre-test sia andato bene, il giorno antecedente l'esame e il giorno stesso della prova sono stati terribili.
A cominciare dal tempo, il cielo aveva deciso scatenare fulmini e tempesta. Dalla pioggia torrenziale, al violento temporale condito da dei venti tempestosi, abbiamo affrontato l'esame. Le condizioni ambientali e meteorologiche non erano assolutamente idonee allo svolgimento di qualsiasi attività cinofila, soprattutto un test simile.
Per fortuna sia Arya che Smaug lo hanno superato senza intoppi.
Il secondo ed ultimo esame avrà luogo il prossimo anno quando Arya e Smaug avranno raggiunto il secondo anno di età.
Stiamo comunque continuando a frequentare il campo per tenerci allenati e poter arrivare pronti al secondo esame.

Nell'ultimo periodo noto che la gente è sempre più propensa ad acquistare la coppia di cuccioli di clc (magari fratello e sorella). Posso comprendere l'intento. Vuoi perchè si pensa che in due si sfogano di più, o per altri motivi. Ma attenzione perchè quella che inizalmente può sembrare una buona idea potrebbe con il tempo diventare un'arma a doppio taglio. Effettivamente il cane lupo cecoslovacco, tutti i cani in generale, sono animali sociali, i quali necessitano, per un corretto sviluppo, di interagire e socializzare giornalmente con i suoi cospecifici e non.
Ma come ogni cosa ha i suoi pro e i suoi contro.
Afrika è arrivata a casa con noi quando Nyal aveva 9 mesi e, nonostante la differenza di età tra i due non sia molta, ho appurato che la loro gestione è stata molto più facile rispetto a quella con Arya e Smaug.
Inoltre c'è da dire che il maschio e la femmina maturano in modo diverso sotto tutti gli aspetti.
Pertanto se con Nyal e Afrika, che pur essendo due cani con un carattere diametralmente opposto, i 9 mesi differenza mi hanno permesso di portare avanti Nyal per poi dedicarmi ad Afrika; con Arya e Smaug questo aspetto è stato completamente diverso.
Posso confermare che quando sono insieme giocano molto, ma... nel contempo diventa sempre più difficile per noi umani intervenire nelle loro dinamiche di gruppo, e di conseguenza farci ascoltare.
Il legame che sviluppano tra fratelli o comunque coetanei è molto profondo e forte, è un circolo che diventa difficile spezzare anche solo per poche ore.

Durante questi mesi ho notato come il branco si è unito e i legami tra ogni soggetto consolidati. Quando stanno tutti insieme mi rendo conto di quanto io sia piccola rispetto alla loro forza ed efficenza. Avendo più di un soggetto si può notare di come il branco diventa una macchina che funziona alla perfezione. Ognuno ricopre il proprio ruolo in modo appropriato. Questo a volte può spaventare, eppure anche se lasciati liberi nella natura, tutti si rivelano tutti molto leali e tutto sommato obbedienti ai miei comandi. Afrika è indubbiamente la femmina alfa che fa coppia con Nyal. Arya sta cercando il suo spazio all'interno del branco, è sicuramente una specialista, forse una cacciatrice.
Probabilmente un giorno ricoprirà un ruolo importante. Arya attua dei comportamenti dominanti montando soprattutto Nyal. Dal momento che sta ancora crescendo la loro interpretazione non può essere come se questi atti venissero compiuti da un'adulto, ma sono comunque azioni da tenere in considerazione.
Smaug invece per ora si inserisce sempre molto bene in ogni contesto. Periodicamente viene castigato da Nyal, giusto per mettere qualche puntino sulle i. Questo ha fatto in modo che l'approccio di Smaug con gli altri cani diventasse davvero esemplare. Se Arya è più scaltra e astuta sotto questo aspetto, Smaug è davvero un maestro nell'approcciarsi a chiunque abbia davanti. Smaug ad un'anno e mezzo di età ancora non alza la zampa quando urina.
Quando si dice che i cani hanno bisogno di socializzare, giocare e confrontarsi perchè è un allenamento, una sorta di palestra in cui imparano a vivere la vita, beh posso confermare che è proprio così.

Ormai le lattine di chinotto sono diventate vere e proprie cassette di chinotto, hanno raggiunto l'anno e mezzo di vita. Posso dire che con me e mio marito e la famiglia Arya e Smaug hanno un rapporto speciale. Con mio figlio hanno creato un legame molto profondo e nel contempo completamente diverso da quello che si è istaurato con Nyal e Afrika, i quali fungono un po' da supervisori. Arya e Smaug lo considerano come un loro pari, e non esitano a tutelarlo qualora fosse necessario. Proprio in queste fasi molto delicate non dobbiamo sbagliare ed essere dei buoni leader. Dal canto suo Gabriel impara ogni giorno e cresce con loro, a volte sono insegnamenti che impara a sue spese perché ogni azione che si compie porta sempre delle conseguenze, a volte belle, altre volte meno simpatiche.
Quando siamo all'aria aperta, in montagna o a casa, ci sediamo e ci divertiamo a guardarli, come corrono, come interagiscono tra loro.
Ho notato come i confini del loro territorio siano molto ampi. Se ci spostiamo tutti insieme automaticamente cambiano (tendono ad estendere più che restringere) anche i confini del loro territorio.

Afrika è entrata in proestro, da qualche giorno ho notato le prime perdite ematiche.
È trascorso un anno e mezzo dall'ultimo calore.
Vedremo come sarà nei giorni clou. Sono inoltre curiosa di vedere come le dinamiche del branco cambieranno. Abbiamo deciso che non faremo altre cucciolate con Afrika. Come ho già spiegato in diverse occasioni, l'etica che abbiamo adottato non contempla sfornare più cuccioli possibili, anche se il risultato con l'unione di Yipon z Peronowki è stata molto apprezzata, la prima cosa che ci preme tutelare è il benessere della femmina. Inoltre i calori di Afrika così sfalsati mi hanno indotto a pensare che, probabilmente, la natura ci vuole ricordare che non tutti i cani sono idonei alla riproduzione.

A voi qualche scatto del branco dell'estate appena trascorsa.























Nessun commento:

Posta un commento