Translate

COPYRIGHT

AUTORE DI TESTI E IMMAGINI:
MARTINA VERZASCONI BARONCHELLI

È SEVERAMENTE VIETATO (231.1 LEGGE FEDERALE SUL DIRITTO D'AUTORE E SUI DIRITTI DI PROTEZIONE AFFINI) LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (LDA) del 9 ottobre 1992
(Stato 1° gennaio 2011)
QUALSIASI TIPO DI RIPRODUZIONE INTERA O PARZIALE CON QUALSIASI MEZZO, SENZA IL CONSENSO PER ISCRITTO DA PARTE DELL'AUTORE E LA CITAZIONE DELLO STESSO.

04 luglio 2017

Benvenuto a Julian Paul Archimede

Venerdì 9 giugno 2017 all'1.35 un nuovo piccolo lupetto si è unito al nostro branco: Julian Paul Archimede.
Tutto si è svolto in modo molto veloce, questo è stato possibile grazie al sostegno della mia amica Sabrina, di mio marito, del team medico e ostetrico e della mia famiglia che si è occupata del resto del branco mentre ero in ospedale.

Julian si è unito effettivamente al nostro branco dopo tre giorni. Devo essere sincera, quando Gabriel è nato non avevo dubbi sulle reazioni di Nyal e Afrika, questa volta invece nutrivo qualche dubbio su come avrebbero reagito Arya e Smaug.
Quando Gabriel è entrato effettivamente a far parte del nostro branco Nyal e Afrika avevano 6 e rispettivamente 5 anni, quindi erano più maturi e consapevoli. Arya e Smaug invece hanno appena due anni e soprattutto Smaug, il quale non sa ancora bene dosare la sua forza e utilizza molto la bocca per comunicare. Naturalmente non stringe, ma comunque a un neonato queste sue manifestazioni d'affetto potrebbero portare conseguenze importanti.

Chi mi conosce sa perfettamente che, per scelta, mio marito ed io abbiamo deciso di crescere la nostra famiglia insieme senza escludere nessuno. Gabriel è nato e sta crescendo con questa filosofia e, nonostante a volte sia difficile, devo dire che siamo un buon team, tutti collaborano per far si che le cose funzionino senza troppi intoppi.

Questa volta i clc non sono più due, ora sono un vero e proprio branco a tutti gli effetti.
Nè Arya nè Smaug fino ad oggi avevano mai visto un neonato. Quando sono nate le lattine di chinotto Gabriel aveva 1 anno e mezzo e comunque in un anno e mezzo aveva già imparato a relazionarsi con dei cani. Inoltre il rapporto che lega Smaug a Gabriel avrebbe potuto portare qualche gelosia nei confronti del nuovo arrivato. Come ho già scritto a più riprese Smaug è molto legato e geloso di Gabriel.

Alla fine anche questa volta ci siamo lasciati guidare dal nostro istinto. Il mio piccolo Julian è arrivato a casa e tutto è andato meglio del previsto.
Sono subito andata con Gabriel a salutare i miei lupi, dopo le feste di rito e avermi fatto un'accurata ispezione per sapere dove ero stata e con chi, ho deciso di far conoscere il mio piccolo Julian a Nyal e Afrika. Come immaginavo Nyal con una leccata dalla testa ai piedini lo ha accolto come ha fatto con Gabriel. Afrika ha cercato di strappargli il pannolino per raccogliere più informazioni possibili dal suo odore. Poi lo ha leccato cercando di "pulirlo".
Poi è arrivato il turno di Arya e di Smaug. Arya era incuriosita, ha cercato anche lei di toglierli il pannolino e annusargli il cordone ombelicale gli ha preso i piedini in bocca. L'abbiamo lasciata fare.
Smaug di primo acchito non si è nemmeno accorto del nuovo arrivato. Poi lo ha annusato con un po' di timore, alla fine ci ha sorpreso pure lui, perchè come Nyal con una leccata dalla testa ai piedini lo ha accolto anche lui come membro del branco. Successivamente ho permesso a tutti e 4 di approcciarsi a Julian e di annusarlo. Afrika e Arya si ostinavano a volerlo pulire, soprattutto Afrika si comportava come quando sono nati i suoi cuccioli.

Successivamente sono diventati iper protettivi, solo la mia famiglia si poteva avvicinare a Julian e prenderlo in braccio. Ancora adesso quando piange vanno alla sua culla per verificare che vada tutto bene e mi vengono a chiamare. Nyal e Afrika si mettono sul letto e lo sorvegliano dall'alto. Arya e Smaug invece spesso vanno a rovistare nella sua culla, quando mangia o quando lo cambio sono supervisionata a vista e ognuno ha il proprio posto di vedetta a dipendenza del ruolo ricoperto. Durante questa fase molto delicata non abbiamo escluso assolutamente nessuno nonostante l'istinto protettivo che avevano nei confronti del nuovo arrivato.
Come ho già ribadito in altre occasioni, credo che il tutto sta nel come io e mio marito ci comportiamo e ci approcciamo a questa nuova situazione. Qualora noi dovessimo avere delle mancanze o non soddisfare più i requisiti che i nostri cani ritengono indispensabili per essere dei buoni leader, allora loro si prenderebbero la libertà di colmare queste lacune. In questo caso potrebbero nascere dei grossi problemi.

L'arrivo di Julian ha però portato anche dei cambiamenti interni al branco. Sicuramente la tempesta di ormoni alla quale noi donne siamo sottoposte ha destabilizzato anche i loro equilibri. Smaug ha cominciato a montare sua sorella, emettendo dei fluidi simili ad urina, qualche giorno dopo invece, non so se è perché sta finalmente maturando e quindi comincia ad alzare la zampa, oppure per qualche altro motivo, "perde" dell'urina e Nyal immancabilmente lo ha redarguito con severità. Anche questo nell'arco di qualche settimana è andato a posto.

Infine, dopo un mese, circa le gerarchie e i ruoli si sono stabilizzati nuovamente. Julian oggi può essere avvicinato ed essere preso in braccio anche dai miei ospiti/amici, senza che questi vadano a casa con qualche spiacevole ricordo.
Da tre anni, quando il mio primo lupetto Gabriel entrò a far parte della nostra famiglia, sono cambiate molte cose, ma soprattutto siamo cambiati noi, ma quello che non è cambiato è la fiducia che abbiamo deciso di riporre nei nostri cani lupi cecoslovacchi.
Sono molto soddisfatta dell'inserimento del piccolo Julian nella nostra famiglia, perché ho avuto la prova che l'educazione impartita alla cucciolata A, sotto questo aspetto non ha fallito e si sono dimostrati degli ottimi cani da famiglia.

In molti mi hanno chiesto come riesco a gestire tutto. Devo dire che a volte è difficile far collimare tutto, ma alla fine siamo un'ottima squadra dove ognuno fa qualcosa e si rende utile, le uscite ad 8 sono un po' impegnative perché Gabriel pur essendo responsabile ha ancora tre anni e va seguito come un bambino di quell'età. Nyal Afrika Arya e Smaug sono un branco e questo non va mai sottovalutato, ma va gestito con autorevolezza e coerenza. Non sempre è facile e non sempre tutte le giornate sono uguali. Visto che anch'io ho le mie debolezze, quando mi capita di non essere al 100% non mi metto in situazioni che non saprei gestire.

Visto che ultimamente sto ricevendo molte richieste di cuccioli o informazioni riguardo a prossime cucciolate, ne approfitto per ricordare che quest'anno non sono previste cucciolate, i cuccioli richiedono tempo di qualità e al momento non riuscirei a dedicarmi ad una cucciolata. La prossima cucciolata con ogni probabilità avrà luogo il prossimo anno. Vorrei ricordare infine che, per motivi legati alla legge delle 30 razze soggette a restrizioni, nessun cucciolo del nostro allevamento verrà ceduto a persone che risiedono in canton Ticino.

Per coloro che invece mi chiedono su come inserire un bambino in mezzo a dei cani adulti, vorrei specificare che quanto ho appena espresso in questo articolo, viene eseguito solo con i miei soggetti, dei quali conosco l'imprinting e riesco a coglierne la comunicazione ed il linguaggio. Come le persone, non tutti i cani amano i bambini, pertanto va preso atto anche di questa caratteristiche dell'animale.
Non ci sono ricette segrete, non ci sono regole da seguire, credo ci sia solamente buon senso, consapevolezza in ciò che stiamo per fare e rispetto, nei confronti del bambino, del cane, dei tempi, rispetto dello spazio e del carattere di ognuno.

A voi qualche scatto