Translate

COPYRIGHT

AUTORE DI TESTI E IMMAGINI:
MARTINA VERZASCONI BARONCHELLI

È SEVERAMENTE VIETATO (231.1 LEGGE FEDERALE SUL DIRITTO D'AUTORE E SUI DIRITTI DI PROTEZIONE AFFINI) LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (LDA) del 9 ottobre 1992
(Stato 1° gennaio 2011)
QUALSIASI TIPO DI RIPRODUZIONE INTERA O PARZIALE CON QUALSIASI MEZZO, SENZA IL CONSENSO PER ISCRITTO DA PARTE DELL'AUTORE E LA CITAZIONE DELLO STESSO.

30 maggio 2015

SONO NATI I CUCCIOLI DI PLURI CH. BEST-AFRIKA TANA DEL LUPO & YIPON Z PERONOWKI

Il 29 maggio u.s. sono nate le piccole lattine di chinotto di Afrika e Yipon.
Il parto si è svolto in modo naturale nonostante la lunga attesa.
Una volta aperte le danze all'una di notte, tutto si è concluso in modo relativamente "veloce" e alle 6.00 circa è nato l'ultimo cucciolo. Più o meno uno ogni ora.
Afrika è stata molto brava e ha fatto tutto da sola senza bisogno di alcun aiuto.
Anche se per me è stato fondamentale il supporto del mio veterinario, che tengo ringraziare pubblicamente qui: Paul Ceccarelli e Silvia, per la pazienza ma soprattutto la professionalità dimostrata, senza dimenticare alcuni amici virtuali e non che mi hanno tenuto compagnia durante la notte.
Ancora una volta la natura mi ha lasciata di sasso. Pur nascendo ciechi e sordi, l'istinto naturale di Afrika e dei cuccioli mi ha lasciata di stucco. Subito si sono attaccati alle mammelle ciucciando.
Afrika è molto materna, mi ha permesso subito di toccarli e prenderli in mano, ma se li coccola, se li conta e li pulisce. Al contrario di altre cucciolate che ho visto è attenta anche quando si alza o si sposta, a non schiacciarli.
Con immensa tristezza purtroppo uno di loro ci ha lasciati prematuramente. Dal momento che durante il parto uscito senza placenta, ha ingerito del liquido amniotico, formando così un edema polmonare. Purtroppo ce ne siamo accorti troppo tardi e nonostante l'intervento immediato e pur avendo fatto l'impossibile per salvarlo, la natura a deciso per lui. La cosa mi ha rattristata moltissimo, ma credo che sia anche questa una lezione di vita. Afrika non voleva lasciarlo, continuava a leccarlo, era il più leccato anche quando è nato. Forse lei sapeva...
In ogni caso mi ha impressionata molto perché non voleva lasciarcelo portare via. L'ho distratta con del cibo mentre Davide lo portava di sotto, e dopo un'attimo... aveva dimenticato il cucciolo e si dedicava ai 5 rimasti.
Werner Freund diceva proprio il vero (non che ne dubitassi...) il lupo vive per il momento, tutto il resto e i comportamenti non animali sono stati introdotti o messi dall'uomo.
Gli altri 5 invece stanno più che bene sono belli vispi, e la bilancia ci da ragione ogni volta che li pesiamo. Quando non ciucciano, dormono.

Sto osservando da vicino i cuccioli perché vorrei verificare un'altra teoria descritta da Werner Freund nei suoi libri. Visto che ora ho la possibilità di vederli da vicino, sono curiosa di sapere l'esito di questa mia osservazione durante le 10 settimane che staranno con noi.

Purtroppo questo lieto evento è stato offuscato dalle tante richieste di persone in merito ai cuccioli.
Sono molto felice e onorata che ci sia tanto interessamento, ma sono le richieste più assurde ed improbabili che mi lasciano l'amaro in bocca.
Eppure ho scritto in lungo e in largo informazioni sulla cucciolata e i requisiti che ritengo debbano avere i loro futuri compagni di viaggio, proprio per evitare di incappare in questi personaggi, ma il messaggio vedo che continua a non passare.
Quindi mi chiedo se il mio blog conta così tante visite perché ci si capita sopra per caso, oppure sono noiosa e dopo la terza riga la gente smette di leggere.
Sicuramente è la seconda scelta.
Comunque, visto che purtroppo la pazienza non è tra le mie principali virtù, vorrei sottolineare nuovamente che:
1. i cuccioli non sono dei giocattoli o dei potenziali investimenti per future cucciolate con la propria femmina o maschio
2. i cuccioli non sono degli oggetti da sfoggiare come vanto.
3. i cuccioli verranno ceduti a veri amanti della razza, ma soprattutto verranno chieste ai futuri proprietari garanzie di affidabilità,
4. I futuri proprietari dovranno inoltre dimostrare umiltà e voglia di mettersi in discussione, voglia di apprendere sempre cose nuove da questa stupenda razza.

Prego quindi eventuali persone interessate a riflettere bene prima di scrivere.
Ricordo che chi fosse interessato alla cucciolata di Afri e Yipon è pregato di contattarmi tramite mail
info@trattodallupo.ch

E cosa è successo a Gabriel e a Nyal vi chiederete? Beh assolutamente nulla. Gabriel li ha visti il giorno successivo, era tutto incuriosito e li indicava dicendomi: "belliiiii" e con il ditino sulla bocca mi diceva Shhhhtttt. I bambini sotto questo aspetto sono eccezionali.
Nyal invece era parecchio incuriosito all'inizio, voleva a tutti i costi vederli e annusarli, ma dopo che Afrika gli ha fatto capire che ne andava della sua incolumità se si fosse avvicinato troppo, si limita a "sorvegliarli" dal corridoio, credo che tra qualche settimana rimpiangerà questi momenti di tranquillità.

Afrika invece se li coccola, li conta, li annusa di continuo e, come scrivevo poc'anzi, me li ha subito lasciati toccare. Anche se per il primo giorno abbiamo preferito lasciarla tranquilla nella sua privacy. È molto gelosa e per farla uscire a sporcare ci è voluto del bello e del buono, ma d'altra parte dopo più di 24 ore che stava in cassa parto, era diventata una necessità fisiologica.

Ecco a voi qualche scatto

















26 maggio 2015

Pochi giorni al parto

Oggi siamo stati dal veterinario per fare la lastra e contare gli scheletrini dei cuccioli.
Dopo un primo tentativo infruttuoso... il secondo è andato meglio. Il veterinario ne ha contati 6, ma visto che nessuno di noi è il Padre Eterno a giorni sapremo e daremo il benvenuto alle piccole lattine di chinotto che per il momento abbiamo battezzato YipAfri.

Sono ancora aperte le riservazioni per i cuccioli. Ricordo che:
- non cediamo cuccioli a persone che risiedono in Ticino (Svizzera)
- non cediamo cuccioli a persone che vivono in appartamento, il cane anche se può uscire 20 volte al giorno ha bisogno di un giardino
- i cuccioli saranno ceduti a persone che dimostreranno umiltà e rispetto nei confronti di questa razza
- ai futuri proprietari saranno chieste garanzie di affidabilità

NON ACCETTIAMO PER ALCUN MOTIVO VISITE A DOMICILIO DURANTE IL PRIMO MESE DI VITA DEI CUCCIOLI. LE VISITE SONO PREVIO APPUNTAMENTO.

Per informazioni rivolgersi a: info@trattodallupo.ch



20 maggio 2015

Afrika e la sua gravidanza

Dal momento che le persone interessate alla cucciolata tra Ch. Best-Afrika Tana del Lupo e Yipon z Peronowki si trovano all'estero e sono al momento impossibilitati nel venire a trovarci; bloggo qualche aggiornamento con qualche scatto di questi due mesi che si apprestano a terminare.

Tutto sta procedendo per il meglio, la pancia è cresciuta e con lei anche la nostra emozione per l'arrivo dei cuccioli.
Afrika non si presta più a nessun genere di giochi, ed è molto più attenta in ciò che fa. Ha cominciato a fare la guardia ed a sorvegliare il territorio in modo attento e scrupoloso, segnalando ogni minimo cambiamento e ogni estraneo che si appresta ad avvicinarsi a quello che lei ritiene "il suo territorio".
Dal momento che il territorio del cane lupo cecoslovacco non conosce limiti, segnala anche "intrusi" che ad occhio nudo sono difficilmente visibili.
Pur non essendo più agile come prima, si mantiene egregiamente in forma, correndo (come può) facendo il bagno ecc... Quando non sorveglia il territorio, trascorre parte delle sue giornate dormendo e risposando.
Con gli altri cani è diventata intollerante, vuole essere lasciata tranquilla. Ho notato che pochi cani sono rispettosi del suo status attuale, quei pochi che sentono il suo stato interessante girano alla larga, per gli altri, mi vien da dire un detto che si usa da noi "non c'è trippa per gatti".
Con noi è diventata molto dolce, molto possessiva, quando usciamo in passeggiata non si allontana mai da me. 
Il suo appetito è aumentato a dismisura, se fosse per lei mangerebbe dal mattino alla sera.
Fisicamente ho notato che mammelle si sono gonfiate e stanno piano piano scendendo. 

Ma parliamo di Nyal, la gravidanza di Afrika ha mutato di anche il suo comportamento.
Pur restando sempre molto pacato e tranquillo, in mia assenza ha cominciato a manifestare nervosismo e a fare qualche disastro. Ha cominciato a rubare e a nascondere oggetti o cibo, cose che non aveva mai fatto fino ad oggi.
Nyal è sempre stato molto legato alla famiglia, molto più di Afrika, ma in questo periodo lo è diventato ancora di più. Il suo rapporto con Afrika invece è rimasto invariato, questo credo dipenda dal fatto che loro abbiano trovato un loro equilibrio stabile e che funziona sempre e comunque.
Alla nascita dei cuccioli vedremo come questo evolverà. Sicuramente Nyal non verrà messo da parte con l'arrivo dei cuccioli, come con è stato con l'arrivo di Gabriel, ci ritaglieremo il tempo anche per stare anche soli con lui.
Nyal si è dimostrato in più occasioni essere molto paziente, sia con i cuccioli che con mio figlio, dedicando sempre loro del tempo di qualità. Tengo molto specificare tempo di qualità, in quanto è un'aspetto importante per un soggetto maschio. Afrika nonostante si dimostri paziente e tollerante tende a cogliere l'attimo, cerca di approfittare della situazione sempre e comunque. 
Abbiamo provveduto a costruire la cassa parto. Afrika soltanto dopo una settimana ci è entrata e da allora ci entra regolarmente ogni mattina. Mi chiama e vuole che sto con lei mentre "sistema" le coperte al suo interno. È diventato un po' il nostro rituale.

Visto che molti cinofili hanno già fatto i loro prognostici mettendomi all'erta sul pericolo che potrebbe correre mio figlio. Spenderò due parole anche su come evolve il rapporto con Gabriel.
Come ho già specificato a più riprese, Gabriel non è un bambino che va a cercare smaniosamente i cani. Sa perfettamente, lo ha imparato anche a spese sue, che le loro cose non si toccano, sa che vanno lasciati tranquilli, e che vanno rispettati i loro spazi. Quindi al momento nemmeno per lui è cambiato qualcosa.
Dal canto loro i cani non hanno mutato il loro comportamento nei suoi confronti.
Io sono certa, e in parte ne ho avuto anche le prove, che tutto questo equilibrio dipende da noi, se noi vacilliamo tutto si sgretolerebbe. Con l'arrivo dei cuccioli vedremo come cambieranno i ruoli e come si evolverà questo equilibrio che al momento sembra ben solido.
Da sempre con mio marito abbiamo deciso e siamo fermamente convinti di educare nostro figlio e i nostri cani in un determinato modo, questo comprende il rispetto per ogni singolo membro della famiglia, l'imparzialità da parte nostra nell'intervenire e la coerenza in ciò che diciamo e facciamo. Quest'ultimo punto è sempre il più difficile, e ho come l'impressione che diventerà sempre più difficile sia come genitori che come compagni di Nyal e Afrika.

Da parte nostra, a parte il correre per sistemare tutto in modo tale che i cuccioli possano venire al mondo nel miglior modo possibile ed essere pronti ad ogni evenienza, sono cambiate le priorità e la quantità di tempo a disposizione. Ognuno riceve sempre però le proprie attenzioni, e ritagliamo sempre del tempo per ciascuno. Naturalmente Gabriel è sempre presente in tutto ciò che facciamo.
Detto questo tengo precisare che nelle foto nelle quali è presente anche mio figlio, non sono state né scattate né pubblicate per dipingere il quadretto della famiglia felice e del piccolo Mowgli che cresce allevato dagli animali della foresta.
Tra bambini e cani nascono amicizie uniche ed indescrivibili perché a mio modo di vedere il loro modo di comunicare è molto simile, semplice, azione e conseguenza, cosa che poi crescendo noi umani perdiamo e il cane invece mantiene nel tempo, forse questo comporta poi molte incomprensioni tra cane e padrone.
Nonostante siano fatte di emozioni stupende queste amicizie se vogliamo che continuino ad essere tali vanno sempre e comunque supervisionate in modo responsabile ed imparziale da parte dei genitori, che si devono trovare sempre e comunque d'accordo su questo tipo di amicizie.

Ricordo che chi fosse interessato ai cuccioli di Afrika e Yipon può prendere contatto tramite mail: info@trattodallupo.ch oppure telefonicamente +41 (0)79 833 10 55.
Il lieto evento è previsto per il 30 maggio. I cuccioli nasceranno e cresceranno in casa e socializzeranno con tutti i membri della famiglia.
Come da regolamento SKG i cuccioli staranno con la mamma per 10 settimane. Regolamento che io condivido dal momento che la mamma gioca un ruolo fondamentale nell'educazione del cucciolo, ed Afrika sotto questo aspetto è molto severa. Di conseguenza sono certa che saprà "metterli in riga" a dovere. In natura i cuccioli di lupo stanno con la mamma per molto più tempo e alla loro educazione partecipano tutti i membri del branco, indistintamente dal loro ruolo gerarchico.
I cuccioli verranno ceduti con pedigree svizzero, passaporto svizzero con all'interno i primi vaccini, sverminati.
È d'obbligo ricordare che starà poi ai futuri proprietari il lavoro più arduo: creare un legame duraturo nel tempo basato sulla fiducia e il rispetto reciproco.

A voi qualche scatto




























08 maggio 2015

Cucciolate non pervenute

Oggi vorrei bloggare questo post per mettere all'erta quelle persone che si avvicinano alla razza del cane lupo cecoslovacco, ma anche ad altre razze in generale; ma che a loro insaputa rischiano di incappare in meticci spacciati per cani di razza.
Mi è capitato che mi chiamassero persone dicendomi: "ah, a me non interessano le esposizioni, non voglio il Pedigree, non mi interessa...".
Queste persone sono spesso vittime di persone senza scrupoli, dopo qualche mese spesso e volentieri poi si ritrovano a pagare per l'errore commesso.
Qualche giorno fa mi sono state inviate delle foto da alcuni miei conoscenti che mi segnalavano la presenza di altre cucciolate di cane lupo cecoslovacco in Ticino.
Mi sono detta: "strano, dal momento che in Ticino sono l'unico allevamento riconosciuto dalla SKG e dalla FCI".
Le foto in questione le posto qui sotto:



Chi non si intenerisce alla vista di un cucciolo, soprattutto se è il cucciolo che sogniamo da sempre, che abbiamo sempre desiderato.
Incuriosita sono andata ad informarmi meglio sui genitori e di conseguenza sui cuccioli in questione. Purtroppo i genitori dei bellissimi cuccioli che vedete nelle foto, non sono stati selezionati per la riproduzione, test necessario per verificare la loro idoneità alla riproduzione. Per test si intende che i soggetti vengono valutati mediante dei test caratteriali se rispettano determinate caratteristiche della razza, ma quello che più mi ha lasciata con l'amaro in bocca è che i genitori, quindi di riflesso anche i cuccioli, sono sprovvisti di pedigree, sono sprovvisti di lastre ufficiali per la displasia, sono sprovvisti di test per la mielopatia degenerativa.

Allevare e fare delle cucciolate è un esperienza stupenda, che io ancora non conosco ma che mi appresto a vivere in prima persona. Allevare non vuol dire mettere insieme il maschio e la femmina, vendere o cedere i cuccioli al primo che arriva che ti assicura che ama la razza, che si è informato bene, che sa cosa vuol dire, che ha sempre avuto cani impegnativi ecc...
Come un allevatore non è colui che garantisce la salute dei propri esemplari senza mostrare alcun documento ufficiale che attesti ciò che sta dicendo. Non è colui che dire o promette che i cuccioli verranno svezzati rispettando certi canoni e i periodi sensibili.
Questa è una mia riflessione personale. Poi, visto che siamo in un paese libero, ognuno è libero di fare quello che vuole e pianificare le proprie scelte senza dover rendere conto agli altri.

Ma quello che più mi preme è la questione salute, perché poi stranamente dopo qualche mese, i proprietari di questi cani chiamano altre persone per saperne di più o per risolvere determinati problemi con il loro cane, o addirittura, è il veterinario che chiama per ri-piazzare il cane diventato poco gestibile e quindi un problema.

A proposito di salute, dal momento che non sono un veterinario e quindi voglio che informazioni siano date in modo corretto, vi posto qualche link girato da veterinari e persone competenti nel ramo. Questi link riguardano due delle patologie più terribili alle quali è soggetta la razza del cane lupo cecoslovacco, ce ne sarebbero molte altre, ma queste due sono quelle che ho visto con i miei occhi e posso confermare quanto sono devastanti sia per il cane che per il padrone e, anche se poco rilevate bisogna dirlo: toccano sensibilmente anche il nostro portafoglio.
Queste patologie sono la mielopatia degerativa e la displasia.

Link sulla mielopatia degenerativa:
 http://www.clubcanelupocecoslovacco.it/joomla/mielopatia-degenerativa

Video sulla mielopatia degenerativa:


Video sulla displasia dell'anca del cane:


Link sulla displasia dell'anca del cane:

http://www.fsa-vet.it/46/classificazione-fci-della-displasia-dell%E2%80%99ancahttp://www.fsa-vet.it/46/classificazione-fci-della-displasia-dell%E2%80%99anca

http://www.clubcanelupocecoslovacco.it/displasia.htm

Se per la displasia il cane oggi può vivere bene seguendo determinate cure o facendo interventi chirurgici, per quanto riguarda la mielopatia degenerativa invece non c'è scampo.

Due parole sul Pedigree. Il Pedigree è la storia del cane, è un po' come una carta d'identità.
Ci sono malattie che non si presentano per molte generazioni per poi ricomparire improvvisamente di punto in bianco. Inoltre avere il Pedigree in Svizzera significa sottostare a determinati controlli in merito alla salute dei genitori e alle regole dettate dalla SKG e dalla FCI, come per esempio:
dove nasceranno? Dove staranno i cuccioli il primo mese? Quando cammineranno e sporcheranno dove saranno tenuti? Ci sono scale? Ci sono pericoli per i cuccioli e la madre? Dove stanno durante il giorno?
Tutti noi abbiamo un lavoro o dobbiamo uscire a fare la spesa, è impensabile stare 24 ore al giorno con il proprio cane, viene spontaneo quindi chiedere: dove stanno i cuccioli quando ci si assenta?
La madre è in buone condizioni? Ha la possibilità di uscire a sporcare e di bere o alimentarsi a dovere? Cosa mangiano i cuccioli?
Vengono controllati sia l'aspetto morfologico, per verificare che non ci siano difetti o problemi gravi che impoverirebbero la razza, ma soprattutto hanno un occhio di riguardo per quanto riguarda la salute.

Ricordate che un cane senza Pedigree è a tutti gli effetti un meticcio! Non importa se i genitori hanno il Pedigree, o se vi garantiscono che sono pura razza. Se i cuccioli o il cane che vi state portando a casa è sprovvisto di Pedigree e addirittura vi vengono chiesti dei soldi, siete stati imbrogliati.
A questo punto andate al canile e troverete un sacco di buoni meticci in cerca di casa. Ma soprattutto non lasciatevi ingannare quando vi dicono: "con il Pedigree li paghi di più senza pedigree è la stessa cosa, sono le carte che costano". Perché le carte, come spesso vengono chiamate, hanno un costo del tutto irrisorio, se non ricordo male in Italia sono circa 30€ e in Svizzera più o meno il costo è analogo.

Per quanto riguarda il carattere è anche un'aspetto importante, soprattutto nel mondo in cui viviamo oggi dove il cane è sempre più sotto pressione e gli richiediamo sempre di più.
Il cane deve poter vivere serenamente nella nostra società, è risaputo che anche il carattere viene in parte trasmesso dalla genetica. I cuccioli di due genitori timorosi non potranno essere dei cuori di leone, per questo il ruolo della madre e il carattere della madre è a mio avviso fondamentale.
Vivendo in Svizzera  un'altro aspetto che per me è di fondamentale importanza è la socializzazione e il carattere, purtroppo con le regole che abbiamo non possiamo permetterci di avere dei cani poco socializzati o caratterialmente instabili.
Di conseguenza è bene informarsi prima per poi curare dopo, anche perchè le le cure non sono mai blande, ma bensì drastiche.

Questo mio post non vuole essere un deterrente nè tantomeno terrorizzare potenziali persone interessate alla razza, ma ha lo scopo di mettere in guardia le persone.
Informatevi bene e fatevi mostrare la documentazione prima dell'acquisto di un cucciolo, non fidatevi della sola garanzia verbale del proprietario. Ci sono malattie subdole che, anche con tutta la buona volontà, senza fare gli appositi test non si può sapere se il cane ne è affetto, e se lo è quando e se si manifesteranno.
La scelta di un cane è per la vita, potete evitare di spendere migliaia di soldi per la cura del vostro beniamino se sarete in grado di scegliere con attenzione e con testa.

Un buon allevatore risponde alle domande e vi mostra la documentazione senza problemi.
È colui che ama la razza, ama il proprio animale ed è a conoscenza di determinate patologie a cui la razza è soggetta. Lavora quindi in modo chiaro e pulito, facendo i test necessari.
Come pure un buon detentore che desidera acquistare un cane di razza è colui che si informa prima dell'acquisto del cane, si fa mostrare la documentazione riguardo al cucciolo che vorrà acquistare, visiona i genitori, fa domande.
Quando comprate un cucciolo, non pagate il Pedigree, ma pagate questo lavoro chiaro e pulito che l'allevatore ha svolto con i cuccioli.
"Le carte" come sono comunemente chiamate sono la garanzia che state scegliendo un compagno di vita che sta bene, che l'allevatore ha lavorato controllando determinati criteri.
Poi c'è da dire e sottolineare che, non essendo il Padre Eterno alla genetica e a madre natura non si può comandare e non si sa mai ci sarà in serbo per lui e per noi; ma perché rischiare quando si può prevenire?
Qualora, per motivi privati od economici, non foste disposti a spendere dei soldi per questo tipo di lavoro, ci sono tantissimi ottimi cani (io personalmente ne ho adottato uno e non potrei essere più felice) la cui sorte non è stata fortunata, che non aspettano altro che una famiglia che li accolga in casa amandoli indipendentemente dal loro aspetto e dalla loro salute. Questo non è un ripiego ma un gesto di solidarietà e rispetto nei confronti di queste bestiole e anche nostro.