Translate

COPYRIGHT

AUTORE DI TESTI E IMMAGINI:
MARTINA VERZASCONI BARONCHELLI

È SEVERAMENTE VIETATO (231.1 LEGGE FEDERALE SUL DIRITTO D'AUTORE E SUI DIRITTI DI PROTEZIONE AFFINI) LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (LDA) del 9 ottobre 1992
(Stato 1° gennaio 2011)
QUALSIASI TIPO DI RIPRODUZIONE INTERA O PARZIALE CON QUALSIASI MEZZO, SENZA IL CONSENSO PER ISCRITTO DA PARTE DELL'AUTORE E LA CITAZIONE DELLO STESSO.

26 giugno 2015

4° settimana di Arya Stark, Drogon, Smaug, Viserion e Aegon Targaryen

Ed eccoci arrivati al primo mese di vita delle nostre lattine di chinotto. Tra un mese e mezzo raggiungeranno le loro nuove famiglie, se il tempo vola come queste settimane... beh sarà difficile per noi vederli partire, sapere quindi che il loro nuovo compagno di viaggio sarà qualcuno di speciale, potrà affievolire questo momento.
Non nascondo che sono molto impegnativi, vivendoli in casa ricevono molti più stimoli e di conseguenza sono molto più curiosi, intraprendenti, hanno molta iniziativa e voglia di conoscere il mondo. Devo avere costantemente mille occhi ed è come avere tanti bambini piccoli in casa.
Prossimamente passeremo alla socializzazione all'esterno, la prossima settimana ho in previsione di portarli in Conservatorio, dove non mancheranno strumenti e odori che vengono da tutto il mondo, li avrò ulteriori conferme sul loro comportamento e carattere.
Per fortuna pur essendo un bambino ho Gabriel che mi aiuta a cercarli quando si disperdono in giardino, che li consola quando piangono ecc...

Ma ora due parole sui cuccioli. Tutti hanno messo i dentini, dentini per modo di dire dal momento che sembrano piccoli pugnali, che insieme alle unghie sono affilati come rasoi. Mangiano ormai in modo autonomo 3 volte al giorno. Afrika li allatta ancora, nonostante i dentini lei si mette con loro, ogni tanto quando mordono troppo li sgrida, ma altrimenti sopporta in silenzio. La natura non lascia mai nulla al caso.
Il mio rapporto con Afrika si è evoluto ulteriormente, credo che l'esperienza del parto e della cucciolata ci abbia unite ancora di più.
Si è ritagliata i suoi spazi da due giorni ormai è tornata a dormire in camera con noi, ogni tanto di notte capita che si svegli per andare a controllarli, ma poi ritorna nella sua cuccia.
I cuccioli hanno cominciato a giocare e a interagire in modo molto intenso tra loro, giocano alle lotte, si cercano, litigano, in alcuni casi ci sono accenni di monta. Mi diverte molto guardarli perché vedo in ognuno di loro delle caratteristiche che mi piacciono molto, e osservandoli riesco a capire meglio il loro comportamento e la loro gerarchia.

Partiamo sempre da Arya Stark. Arya è una cagnolina degna figlia di sua madre, ha un caratterino di quelli impegnativi che obbliga a diventare zen. È la prima che si sveglia, è la prima che è uscita dal parco cuccioli. Questa settimana ho tagliato l'erba del giardino con loro che correvano in giro, ed è stata l'unica ad avanzare con spavalderia e oserei dire anche un briciolo di strafottenza, esattamente come sua madre. Ha lo sguardo molto profondo. Quando il mattino entro in camera per dargli da mangiare è la prima che si sveglia con quello sguardo da "te ne ho già combinate cento, e altre mille sono in elaborazione...".
Arya insieme a Aegon quando giocano e interagiscono con i fratelli sono molto astuti. Pur essendo consapevoli che loro sono più grossi e possenti, per poterli atterrare mirano ai genitali oppure li prendono per il collarino, cogliendo tutti alla sprovvista.
Sia Arya che Aegon sono gli unici ad essere stati puniti pesantemente da Afrika.
Quando la chiamo prima di venire da me deve fare diverse soste perché c'è sempre qualcosa che attira la sua attenzione.

Drogon ha subito un grande cambiamento morfologico, ora si contende il posto di Buddha con Smaug. Drogon rimane sempre un soggetto tranquillo, si astiene dalle rogne, ma se deve non si tira indietro, gioca con i suoi fratelli è consapevole della sua forza e potenza. È l'unico cucciolo che quando lo prendo in braccio non mi mordicchia ma mi lecca. Quando lo chiamo viene da me in modo lento e pacato. È molto dolce e gli piace il contatto con noi.
Quando lo prendo in braccio, lui come Smaug, noto che è di costituzione massiccia.
Drogon è un soggetto che non fa niente se non è necessario, tuttavia quando lo chiamo risponde anche lui. Gli piace mangiare ed è sempre tra i primi che corrono alla ciotola.

Smaug, è diventato un cucciolone, come scrivevo poc'anzi insieme a Drogon si contendono il posto del "più grosso". Smaug ha una testa molto importante. È il cucciolo che in assoluto somiglia di più alla linea z Peronowki, sia come pelo che come aspetto. Caratterialmente è tranquillo, rimane relativamente in disparte dai suoi fratelli, quando si nasconde si mette sempre con sua sorella Arya. Adesso si lascia prendere in braccio e rimane senza difficoltà. Il suo manto color carbonella lo contraddistingue dai suoi fratelli in maniera diretta. Ha le orecchie ancora abbassate, ma in dirittura di  "rialzo". Quando lo chiamo mi guarda con aria "smarrita" per poi rimettersi a dormire. Quando è in movimento risponde al richiamo. Deve essere anche lui molto motivato.
Gli piace molto mangiare.

Viserion è e rimane per me il più simpatico, ha anche i lineamenti da cane simpatico. L'ululatore per eccellenza. Viserion insieme a suo fratello Aegon hanno un'altra corportaura e costituzione, più leggera. Viserion ha gli occhi colore del cielo, blu intenso che creano un contrasto molto bello con il grigio del suo mantello. Viserion è un cane duttile che sigioca con gli altri, adora e cerca spesso Gabriel, gli piace stare in braccio, ed è anche quello che insieme a Drogon gli piace esplorare di più l'ambiente e cercare ripari all'ombra più imboscati.

Aegon Targaryen come immaginavo, si è rivelato il soggetto più tosto in assoluto. Lui insieme a sua sorella Arya. Tranquillo tranquillo, ma pronto a far baruffa, sempre attento, con quel suo sguardo intenso e intelligente che mi osserva per carpire più cose possibili. Con lui mi sento sempre sotto osservazione. Aegon morfologicamente è molto bello, ha la bellezza di Afrika in un corpo maschile. Aegon risponde molto bene al richiamo e mi segue anche molto bene.
Utilizza molto la bocca e mordicchia tutto quello che gli capita, quando lo riprendo o la mamma lo sgrida si ridimensiona e diventa ruffiano.
Come ho scritto poco sopra lui insieme ad Arya in questi giorni sono stati sgridati in modo duro da Afrika.
Nyal dal canto suo rigurgita la carne per darla ai cuccioli e corre a ramassarli quando è ora di andare a letto.
Afrika quando si allontanano troppo da lei li prende per la testa, questo non so se è per riportarli all'ordine o per fargli capire di non allontanarsi e di restare nelle vicinanze.
Nyal per ora non ho visto rimproveri forte da parte sua nei loro confronti.

Per il momento sono indecisa se sarà Arya oppure Smaug a restare con il mio branco.

A voi qualche scatto recente



















































19 giugno 2015

3° settimana di Arya Stark, Drogon, Smaug, Viserion e Aegon Targaryen

E come il vento è volata via un'altra settimana dei nostri cuccioli.
Ormai camminano perfettamente, sono molto curiosi e intraprendenti. Complice il bel tempo a 19 giorni hanno fatto la loro prima uscita in giardino.
Devo dire che il primo giorno Afrika era molto nervosa e apprensiva, correva a metterli a posto ogni volta che non erano sotto controllo.
Dal canto loro i cuccioli erano molto incuriositi e nel contempo cercavano sicurezze venendo da me o cercando Afrika e Nyal.
Dopo 15 minuti circa si sono quietati, e ho potuto notare quanto segue:

si possono già notare delle importanti differenze morfologiche.

Arya Stark: è un cane con una marcia in più... è un cane tosto, e se prima potevo nutrire qualche dubbio sulla sua tempra, adesso sono molto sicura sulla sua astuzia ed intelligenza; è un cane che richiede una buona conoscenza della psicologia del cane lupo cecoslovacco.
Interagisce moltissimo con tutti i suoi fratelli, ringhiotta, scondiziola, e quando la chiamo mi viene incontro con la coda alzata come un piccolo pennacchio.
Arya ha una bella testa, femminile ma comunque importante, ereditata dalla mamma, e sembra che abbia ereditato anche gli occhi e il trucco alla cleopatra di sua madre e sua nonna. Ha una bella mascherina. Ad Arya piace scegliere quando come e dove essere toccata.

Drogon, più lo guardo e più mi sembra che ha la testa fatta per "sfondare", sembra un piccolo ariete. Ha un testone importante, è massiccio, il suo corpo è sembra esprimere forza e potenza. È molto curioso ed è il primo che si è azzardato ad andare in giro per il giardino. Sempre molto affettuoso, subisce le risse dai suoi fratelli. È un gigante buono. Ma come diceva Katia Verza, il cane che sembra sempre subire quando è cucciolo, sta solo imparando e si sta allenando per parare i colpi e sapere dove colpire quando sarà più grande. Quando ho dato una carcassa di pollo ad Afrika lui è stato l'unico che è andato da lei a provare la carne. Drogon ama molto il contatto che cerca costantemente.
Drogon quando lo chiamo scodinzola come per dirmi "dai adesso vieni qui tu".

Smaug, come immaginavo, insieme a Viserion, era quello che ha ululato più di tutti, sembrava non avere terra ferma e cercava continuo contatto con i suoi fratelli e con me. Una volta compreso l'ambiente che gli stava intorno si è sdraiato a pancia all'aria a dormire. Anche lui è molto grosso, ha una testa importante. Il manto sempre molto scuro e omogeneo ereditato dai z Peronowki. A Smaug non piace essere manipolato. Bisognerà lavorare molto su questo aspetto, è comunque molto dolce e ama essere coccolato ma non stare in braccio.

Viserion, come ho detto più volte è il più simpatico, sembra un peluches. È il più fotogenico, quando lo chiamo reagisce, mi guarda e viene verso di me, questo mi fa capire che sentono tutti i suoni. Come ipotizzavo ha il manto molto molto chiaro argentato e uno sguardo penetrante.
È molto dolce e compiacente. È un ululatore. Ha il muso molto affilato, ha la testa molto più lunga rispetto ai suoi fratelli, mio marito appassionato di aerei lo descrive come "aerodinamico".
È stato il primo che ha cominciato ad abbaiare. A Viserion piace stare in braccio e gli piace molto stare con mio figlio.

Aegon Targaryen è un soggetto molto molto tranquillo. Ma non è assolutamente da sottovalutare, anzi...
È stato l'unico che quando l'ho portato fuori si è messo a dormire pacificamente non curandosi assolutamente di quello che lo circondava e del casino che facevano i suoi fratelli. Aegon è un cane leggero ed agile, ha dei colori molto ben definiti rispetto agli altri, sul rossiccio. Quando mi guarda ha lo sguardo molto intelligente, mi mette quasi in soggezione, e per un cucciolo di 3 settimane beh... fa un certo effetto. Di primo acchito sembra i più piccolo e indifeso, ma osservandoli bene, è quello che se vien disturbato allontana il disturbo, è quello che quando vuole si fa rispettare (e capita spesso), è un cane snob, se non lo cerco lui non cerca me. Anche di fronte al cibo non perde la testa e mangia in modo composto ed educato. Queste caratteristiche mi ricordano un soggetto alfa. Mi cerca quando lo desidera lui, quindi non molto spesso. Io rispetto questa sua particolarità, ma il padrone di Aegon dovrà impegnarsi molto per instaurare un legame profondo. Aegon si lascia manipolare bene, ma ha sempre quell'aria di sufficienza. D'altra parte porta il nome di un re conquistatore.

Queste sono le mie impressioni caratteriali, ma attenzione: oggi come oggi il cane è comunque un soggetto multitasking e ricopre più ruoli nella nostra società e famiglia.
Il suo ruolo e la gerarchia naturale rimarrà comunque dentro di lui e non si potrà sopprimere, prima o poi queste caratteristiche usciranno, magari quando noi meno ce lo aspettiamo. Per questo trovo che è molto importante conoscere le caratteristiche dei cuccioli, perché poi con il tempo queste diventano difficili da riconoscere, si mescolano con gli insegnamenti che gli diamo noi, con l'educazione.
Werner Freund si arrabbiò quando gli chiesi come faceva a riconoscere i ruoli che avrebbero ricoperto i suoi lupi, e dopo che mi diede una bella lavata di capo mi rispose: "io vivo con loro".
Oggi credo di aver capito più che mai le sue parole.

Hanno tutti gli occhietti azzurri come il cielo limpido d'estate. La patina che proteggeva gli occhietti si è dissolta completamente. Hanno cominciato le prime lotte, a giocare, i primi accenni di monte tra loro.
A 18 giorni hanno messo i primi decidui e reagiscono bene ai rumori e a 20 ho cominciato a svezzarli. Adesso camminano perfettamente.
Afrika resta sempre con loro, anche se comincia a ritagliarsi i suoi spazi. È sempre molto attenta ma molte cose le delega a Nyal. Mi piace molto osservare quando parla con loro. Sta cominciando a perdere il pelo, presto rimarrà "nuda" per poi mettere i pelo nuovo.
Nyal e Afrika sono diventati dei guardiani provetti.

La loro seconda uscita in giardino ha solamente sottolineato le osservazioni riportate sopra, l'unico cambiamento è che Afrika era meno apprensiva e si limitava ad osservarli ma con più calma.
Quando entravo in casa mi seguiva per verificare se poteva rubarmi qualcosa. Questo mi fa pensare che si fida e sa che ai suoi piccolini non gli può capitare nulla.

Come immaginavo ci sono state alcune persone che mi hanno nuovamente messo all'erta sulla possibile reazione di Afrika quando Gabriel avrebbe toccato i suoi cuccioli o avrebbe giocato con loro in giardino.
Mi dispiace smentire nuovamente queste teorie, ma non si è verificato nulla di tutto ciò. Gabriel è affascinato dai cuccioli, li accarezza, ma nel contempo li rispetta moltissimo, sa che sono delicati e sa che deve toccarli in modo delicato e non ha assolutamente il permesso di prenderli in braccio. Afrika gli permette di stare con loro di toccarli di sedersi in mezzo a loro senza preoccuparsi. Quando esagera sa che io intervengo e sa che non esito a riprenderlo quando sbaglia o non si comporta in modo corretto.
Gabriel fa parte della famiglia e anche lui in qualche modo contribuirà nella loro crescita in queste settimane.
Nyal come ho già detto è la tata che tutti vorrebbero avere per i propri figli. Corre quando piangono, il primo lavoro che fa il mattino quando si alza è andare a vedere i piccolini, si sdraia con loro, li pulisce, li accudisce, è attento nei loro confronti, ma soprattutto ha una pazienza incredibile, si presta ai loro primi giochi e cerca di assecondarli.

 A voi qualche scatto recente